Skip to content

La ragazza di Scampia – La dama nera

8 agosto 2015

Sono completamente diversi i due romanzi di Letteraria che vi presentiamo oggi:

La ragazza di Scampia, Francesco Mari, Fazi

30_ La ragazza di Scampia

Una vita ordinaria dalla quale proiettare altre identità: ecco a voi Franco, funzionario della pubblica amministrazione napoletana, una vita tranquilla, relazioni difficili con le donne e una passione, la scrittura. L’obiettivo diventa convincere l’editor di una grande casa editrice del Nord che la storia scritta da Franco, riportata da tale Jenny Marvizzo e riguardante l’eroica Stella, sia scottante cronaca ambientata a Scampia. In odore di scoop, La ragazza di Scampia diventa un grande affare; peccato che la realtà non sia mai la verità: siamo proprio sicuri che Napoli, la camorra, Scampia, l’intera vicenda di Stella non siano mera invenzione romanzesca? Questo romanzo narra della controversa rivincita della menzogna letteraria sullo strapotere della cronaca.

La dama nera, Sally O’Relly, Sonzogno

Chi è la donna fu45_ La dama neraori del comune che ha fatto girare la testa a Shakespeare, trascinandolo in una storia d’amore torrida e disperata? E’ la celeberrima e misteriosa Dark Lady dei Sonetti, la bellissima Aemilia Bassano, di origine italiana, colta, brillante, spregiudicata. Nello splendido e brutale mondo elisabettiano, agitato dalle lotte di potere, questo romanzo, tra realtà e finzione, ci rivela una splendida figura femminile.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: